Sai davvero tutto sull’acido ialuronico e sui suoi benefici?

L’acido ialuronico è un elemento generato spontaneamente dal nostro organismo, in misura maggiore negli occhi, nella pelle e nei tessuti connettivi. La funzione principale di questa sostanza chimica è quella di trattenere l’acqua, in modo da mantenere i tessuti idratati e ben lubrificati.

È comunemente chiamato acido, anche se non è propriamente un acido: è un tipo particolare di zucchero, chiamato glicosaminoglicano. Grazie alla sua capacità di legarsi con l’acqua, genera una sostanza gelatinosa che agisce come un lubrificante idratante e provoca un effetto ammortizzante a beneficio di muscoli, elastina, collagene e polmoni. È usato nei colliri, nei sieri, in specifiche iniezioni (chiamate filler) e in molti altri trattamenti non invasivi per la pelle.

A cosa serve?

L’acido ialuronico trova la sua applicazione in diversi usi. Per esempio, accelera notevolmente la guarigione delle ferite, diminuisce l’incidenza delle rughe e delle linee sottili e apporta benefici alla pelle secca.

Ideale per le ossa e le articolazioni

L’acido ialuronico contribuisce ad alleviare il dolore articolare nei pazienti affetti da artrosi. Inoltre, agisce efficacemente contro vari disturbi e dolori articolari, grazie alla sua capacità di formare una sostanza gelatinosa che protegge la cartilagine. La cartilagine è un tessuto connettivo che ricopre le articolazioni, proteggendone l’integrità e consentendone un movimento libero da attriti nocivi. I medici spesso consigliano integratori a base di acido ialuronico ai propri pazienti, sotto forma di pillole o iniezioni, per proteggerli dal dolore e dalle infiammazioni.

Trattamento dell’infezione della vescica

L’acido ialuronico è usato anche per curare l’infezione alla vescica nel tratto urinario. Nel caso delle donne, per esempio, i medici lo iniettano direttamente nella vescica.

  • Usato nella chirurgia oculare

L’acido ialuronico è un trattamento approvato dalla FDA per l’uso in alcuni interventi chirurgici agli occhi, tra cui il trattamento delle lesioni, la riparazione della retina distaccata e il trapianto della cornea. È usato anche nella chirurgia della cataratta, sempre in ambito oculare. Viene iniettato nell’occhio durante l’intervento, in sostituzione dei fluidi naturali. Applicarlo direttamente sugli occhi può ridurre i sintomi legati alla secchezza oculare e migliorare la salute generale degli occhi.

  • Efficace in svariati trattamenti dermatologici

La salute della pelle sta principalmente nel modo in cui viene trattata e “nutrita”. L’acido ialuronico è il componente principale delle iniezioni utilizzate per il riempimento delle labbra nella chirurgia plastica. Trova la sua ideale applicazione nel curare le ferite, nonché come idratante da applicare sulla pelle sana.

Aiuta inoltre a rimarginare rapidamente le ferite, grazie alla sua capacità di attenuare l’infiammazione su eruzioni cutanee e ferite. Sollecita l’organismo a produrre vasi sanguigni, là dove maggiore è il bisogno. Può essere applicato sulle ferite per ridurre il dolore e le dimensioni della ferita, grazie alle sue qualità antibatteriche, e per ridurre il rischio di infezione.

Questa sostanza viene utilizzata nei farmaci che trattano gli effetti dell’invecchiamento e nei farmaci utilizzati nei filler dermici. Nota è la sua capacità di ridurre i segni dell’invecchiamento, sia negli uomini che nelle donne.

  • Efficace nel trattamento delle afte del cavo orale

L’acido ialuronico è molto efficace nel trattamento delle afte nella bocca, specie se applicato sotto forma di gel. Alcuni medici lo prescrivono anche come igienizzante orale.

Quando usare l’acido ialuronico?

Questa sostanza è tra le più efficaci nel trattamento dei sintomi legati alle problematiche sin qui menzionate. Non solo: è adatto ai pazienti che desiderano trattare i segni dell’invecchiamento precoce, come le rughe, le linee sottili, i dolori articolari e le infiammazioni. Il tutto grazie alle sue proprietà antietà.

Ai pazienti che accusano problemi di reflusso gastroesofageo, viene prescritto di assumere acido ialuronico come integratore, in genere sotto forma di sciroppo. Il solfato di condroitina migliora i sintomi della malattia di riflusso gastroesofageo (GERD).

Inoltre, si rivela un prezioso alleato per le persone che hanno la pelle grassa. È noto che la pelle grassa ha bisogno di idratazione e l’acido ialuronico è un eccellente idratante.

Come si usa l’acido ialuronico?

Per ottenere i massimi benefici antietà, è bene utilizzarlo in gocce e come siero. Basta applicare le gocce direttamente sulla pelle, quindi applicare una crema idratante. Quest’ultima avrà l’effetto di “sigillare” le componenti idratanti, che vengono così meglio assorbite dalla pelle.

Per altri trattamenti, l’acido ialuronico viene utilizzato sotto forma di iniezioni, pillole e sciroppi. Nel campo degli interventi chirurgici agli occhi, del trattamento delle infezioni del tratto urinario e dei filler, viene utilizzato sotto forma di iniezioni. Molti, infine, sono gli integratori a base di acido ialuronico che aiutano a combattere l’osteoartrosi.

Qual è la posologia corretta?

L’assunzione di questa sostanza chimica sotto forma di integratori può rallentare gli effetti dell’invecchiamento. 120-240 mg al giorno per 30 giorni sono sufficienti per affrontare tutte le complicazioni legate all’invecchiamento, come le articolazioni dolenti, i fastidi muscolari, i problemi alla pelle, le allergie cutanee e le rughe.

Questa dose è sufficiente non solo per le persone anziane, ma anche per gli adulti e le persone di mezza età, poiché aiuta l’organismo a mantenersi in buona salute. Gli integratori devono essere assunti secondo le raccomandazioni del medico, il quale potrà raccomandare la posologia più indicata persona per persona.

Acido ialuronico – Effetti collaterali

In generale, l’uso di questa sostanza nelle iniezioni, nei prodotti topici e negli integratori è sicuro. Tuttavia, alcune persone segnalano arrossamenti, dolori e accenni di gonfiore in seguito alla sua applicazione negli occhi, nelle articolazioni e in altre zone in cui è prevista l’iniezione diretta. Tra gli effetti collaterali si segnalano, infatti, episodi di dolore, gonfiore, infiammazione, lividi, prurito, arrossamento.

Se stai assumendo integratori non adatti alle tue specifiche esigenze, potresti accusare episodi di nausea, vomito, mal di testa e vista annebbiata. Qualunque allergia ai medicinali deve sempre essere comunicata al proprio medico. Si consiglia di non superare mai le dosi consigliate.

Alternative

È sempre una buona idea attingere l’acido ialuronico dal cibo, piuttosto dagli integratori. Lo si trova nei prodotti a base di soia, negli ortaggi da radice, nelle verdure a foglia verde e nei brodi fatti in casa, preziosi per i tessuti connettivi, per la pelle e per le ossa.

È consigliato assumere questa sostanza chimica dagli alimenti che ne sono ricchi. La giusta proporzione tra carboidrati, proteine ​​e grassi è fonte di energia sana. Bisogna sempre seguire una dieta equilibrata, per rimanere in salute e in forma. Principalmente dal cibo dipende la vitalità e la salute generale del nostro organismo.